Per correggere la miopia con lenti a contatto possiamo optare per diverse soluzioni:

Lenti usa e getta (giornaliere o mensili)
Sono lenti a contatto di breve durata. Le giornaliere non necessitano di manutenzione. Vengono fornite in un numero limitato di curvature e di gradazioni (le più diffuse).
Esistono in vari materiali con caratteristiche diverse che possono essere più o meno indicati a seconda del tipo di occhio. Sono vendute a pacchetti il cui costo è variabile (a seconda della marca, del tipo e della quantità) ma abbastanza limitato. Tale costo se adeguatamente moltiplicato per il numero di pacchetti necessari in un anno, talvolta eguaglia o addirittura supera il costo di una coppia di lenti tradizionali annuali Alcuni tipi possono essere anche indossate a permanenza (giorno e notte). In alcuni casi possono essere indossate anche da persone che hanno subito interventi di chirurgia rifrattiva

Lenti morbide tradizionali
Sono lenti a contatto la cui durata dichiarata è in genere annuale (alcune possono essere semestrali o di durata maggiore). La durata è comunque variabile a seconda del materiale, della manutenzione, del tipo di lacrimazione e dell’ambiente in cui abitualmente vive il soggetto che le indossa. Sono vendute singolarmente. Possono essere fornite in tutte le gradazioni, diametri e curvature e pertanto possono essere portate anche da tutti coloro che non rientrano nei parametri delle lenti usa e getta. Vengono fornite in un gran numero di materiali che vengono scelti in base alle caratteristiche e alle esigenze del portatore.
Alcuni tipi possono essere anche indossate a permanenza (giorno e notte). Speciali geometrie vengono fornite per cornee modificate da chirurgia refrattiva

Lenti rigide e gas permeabili
Sono lenti a contatto costruite in un materiale dalla struttura rigida più o meno permeabile all’ossigeno. Sono molto più piccole delle lenti morbide. Durano molto più a lungo delle morbide se pulite adeguatamente.
Vengono costruite in tutte le gradazioni e in tantissimi diametri, curvature e geometrie. Possono essere portate da tutti ma grazie alla loro struttura rigida vengono spesso impiegate in tutti quei casi in cui la correzione con lenti morbide non dà una visione soddisfacente.
Sono infatti impiegate in caso di cheratocono o nella correzione dopo interventi di chirurgia rifrattiva. Appartengono a questa famiglia anche le lenti per ortocheratologia

lenti per ortocheratologia
Tra le lenti rigide sono da annoverare anche le lenti per ortocheratologia meglio descritte nel paragrafo ortocheratologia